Quando si vogliono valutare i risultati ottenuti dalla propria presenza online, uno degli elementi principali da analizzare è il sito internet aziendale. Fare da soli un’analisi del sito web può portare via un po’ tempo ma risulta fondamentale per scoprire il potenziale nascosto del tuo sito. In questa guida cercherò di darti le dritte giuste per un’analisi veloce. Ti chiedo tuttavia di  non avere fretta e concederti il tempo necessario per analizzare il tuo sito internet (o quello dei tuoi competitor): solo in questo modo potrai avere un’idea chiara e definita.

Perchè e quando analizzare il tuo sito internet?

Analizzare lo stato del sito internet è una delle attività cruciali nel campo del web marketing. Come una persona, anche per un sito web il must è mens sana in corpore sano.

Un sito web professionale dev’essere in grado di rappresentare al meglio la tua attività con un’immagine aziendale chiara e definita, presentare tutte le informazioni necessarie grazie a contenuti di valore, generare nuovi clienti tramite la ricezione di contatti qualificati, rispondere alle esigenze degli utenti e dei tuoi clienti fornendo informazioni, risorse e news relative alla tua attività.

Se hai un sito internet e ti stai chiedendo qual’è il momento migliore per un’analisi, la risposta è subito.

Personalmente analizzo i siti gestiti in due modalità: un’analisi semestrale più approfondita e un’analisi mensile per monitoraggio ed eventuali correzioni.

Con questa guida ti spiegherò come analizzare in modo semplice e veloce il tuo sito con strumenti gratuiti. Naturalmente stiamo parlando di un’analisi del sito a livello base, la quale non può rimpiazzare un lavoro svolto con l’occhio di uno specialista attraverso tool professionali e dedicati.

Come fare l’analisi di un sito web?

Per analizzare un sito internet dobbiamo armarci di occhio critico, una buona dose di obiettività condita da un po’ di immaginazione e qualche foglio di calcolo per segnare i nostri risultati.

I fattori da tenere a mente

Quando devi analizzare il tuo sito o quello dei tuoi competitor, tieni a mente questi fattori:

  • Usabilità: il sito web dev’essere prima di tutto responsive (si deve adattare al dispositivo, risultando ben leggibile e senza errori anche da mobile), veloce e facile da navigare. L’utente che entra sul sito deve capire fin da subito chi sei, cosa fai e come contattarti. Se per farlo necessita di fare troppi click (passaggi) allora probabilmente uscirà e cercherà altrove.
  • Sicurezza: oggi più che mai, online come offline vogliamo essere sicuri che i nostri dati siano protetti. I siti internet senza certificato SSL o poco aggiornati non ispirano fiducia all’utente. La presenza dei dati aziendali all’interno del sito è inoltre fondamentale per dare un segnale di veriditicà e fiducia ai potenziali clienti. Ricorda che il sito internet è la tua vetrina sul web: entreresti mai in un negozio con il pavimento in costruzione e una vetrina sporca?
  • Contenuti: Content is the king è il mantra che viene ripetuto da ogni web marketer. Chi cerca online vuole ottenere una risposta chiara, comprensibile e completa. Contenuti chiari e leggibili aiutano a comprendere che cosa fai, la tua professionalità e qualità. Un partner che non è in grado di spiegare al meglio il suo lavoro risulta inoltre poco affidabile e di scarso valore.
  • Posizionamento: un sito web non posizionato è come un negozio senza vetrina, con la porta d’ingresso chiusa, in un sottoscala della periferia di una città di 10 abitanti. Ho reso abbastanza il concetto? C’è chi dice che se vuoi nascondere qualcosa a qualuno basta inserirlo nella seconda pagina di Google. Diverse statistiche dimostrano ormai che le persone sono abiutate a cercare online prima di fare qualsiasi acquisto. Essere presenti in prima pagina per i prodotti/servizi che propone la tua attività risulta quindi fondamentale.

Procedimento e Tool per analisi sito internet

Per partire con la nostra analisi avremo bisogno di alcuni strumenti dedicati. Tuttavia come anticipato poco fa, in questa guida useremo solo tool gratuiti per l’analisi dei siti, così da permetterti di svolgere una prima analisi completamente in autonomia.

Analisi usabilità

Per analizzare l’usabilità di un sito internet utilizzeremo alcuni tool. Inanzitutto, se hai la possibilità di inserire del codice all’interno del tuo sito web, ti consiglio vivamene di iscriverti e installare Hotjar. Hotjar è un tool in versione freemium che permette di registrare come si muovono gli utenti sul tuo sito internet,  tramite l’installazione di un cookie. Questo tool colleziona poi i dati raccolti in un pannello dedicato, così da poterli analizzare in qualsiasi momento.

Se non hai Hotjar installato sul tuo sito internet, il modo più semplice per verificare l’usabilità del tuo sito è procedere nel seguente modo:

  1. Verifica che il sito sia ottimizzato per il mobile tramite lo strumento di Test ottimizzazione mobile di Google.
  2. Verifica il menù del tuo sito internet che deve essere facile da navigare, contenere un collegamento a tutte le pagine principali e risultare unico (un solo menù principale o confonderai l’utente).
  3. Verifica la velocità del tuo sito internet tramite GT Metrix o Google page speed insight.
  4. Verifica le best practice tramite Lighthouse: per farlo entra con Google Chrome sulla pagina del tuo sito che vuoi analizzare. Una volta caricata premi F12 sulla tastiera (o click destro con il mouse e poi click su “ispeziona”). Uscirà un piccolo pannello con una voce nella barra in alto denominata Lighthouse. Qui seleziona “Accessibility” e “Mobile o Desktop” e pigia su “Genera report”. Aspetta che il report venga generato e scopri il livello di accessibilità del tuo sito. Di seguito un’immagine che ti mostra esattamente dove trovare le voci.
analisi sito accessibile lighthouse

Andiamo quindi a valutare i risultati e le possibili soluzioni in caso il tuo sito non abbia passato uno o più test.

  1. Se il sito non è responsive (e non ha passato il test di google) allora bisogna intervenire il prima possibile andando a lavorare sul codice del sito o tramite un restyling e aggiornamento dello stesso.
  2. Se hai più di un menù allora devi cercare di creare un solo menù nell’header, in grado di contenere tutti i collegamenti alle pagine principali del tuo sito.
  3. Se il tuo sito internet è lento e ha un punteggio basso allora devi pensare ad un’ottimizzazione del codice o a cambiare server.
  4. Se il tuo sito non rispetta le best practice di Lighthouse probabilmente è poco leggibile, non risulta intuitivo e di difficile navigazione e dovresti ottimizzare la grafica del tuo sito.

Per ovviare a questi problemi, la migliore soluzione è quella di fare un restyling del tuo sito internet.

Analisi della sicurezza

Per analizzare se il tuo sito è sicuro e protetto, segui questi semplici passaggi:

  1. Scannerizza il sito con Sucuri SiteCheck per verificare che il sito è aggiornato e protetto da eventuali malware.
  2. Visualizza se il tuo sito è in HTTPS e ha il Certificato SSL attivo. Per farlo ti basterà controllare se di fianco all’indirizzo del tuo sito appare un lucchetto. Clicca poi sul lucchetto per verificare che la connessione sia realmente protetta. Ti ricordo che questo lucchetto non garantisce affatto che il sito sia autentico: indica soltanto che i dati che immettiamo vengono trasmessi via Internet in maniera criptata e quindi difficilissima da intercettare. Di seguito trovi l’immagine di quello che dovresti vedere.
analisi sito sicuro protetto

Analisi dei contenuti

Per analizzare i contenuti del sito utilizzeremo il tool più potente che abbiamo a disposizione: il nostro cervello.

Navigando il tuo sito poniti queste domande:

  1. Dalla Homepage si capisce subito che cosa faccio, chi sono e come contattarmi?
  2. I contenuti sono scritti in un italiano corretto oppure presentano errori?
  3. I prodotti / servizi che offro sono spiegati in modo chiaro all’interno del sito? Chi non conosce il mio settore riuscirebbe comunque a capire quello che offro?
  4. I contatti dell’azienda si trovano facilmente? Sono cliccabili?
  5. Il sito presenta una sezione News? Se esiste, è aggiornata?

Nel caso in cui il tuo sito internet risponda negativamente a qualcuna di queste domande, la soluzione migliore è creare una sezione Blog ed attivare un copywriter o SEO copy per aiutarti a migliorare i tuoi contenuti.

Analisi posizionamento SEO del sito web

Quello che andremo a visionare ora è il livello di posizionamento del tuo sito internet. Questa analisi, detta anche SEO Audit, fa parte delle attività specifiche di uno Specialista SEO. Solitamente per eseguire una SEO Audit approfondita vengono utilizzati diversi tool, la maggior parte a pagamento. Quella che andremo a vedere non può pertanto essere considerata una SEO Audit ma più una verifica base dello stato di indicizzazione e del posizionamento attuale del sito.

Per la nostra analisi SEO utilizzeremo i seguenti passaggi:

  1. Verifica dello stato di indicizzazione del sito internet. Per farlo apriamo una scheda su google.it e digitiamo il testo tra le seguenti virgolette “site:www.nomedominio.estensionedominio“. Per verificare l’indicizzazione di Strategiko.it dovrei quindi inserire “site:www.strategiko.it”. I risultati che appaiono sono tutte le pagine che Google ha indicizzato e che quindi possono potenzialmente posizionarsi nei risultati di ricerca. Se la ricerca non porta risultati allora il tuo sito non è indicizzato e questo è un grave problema (qualcosa blocca gli spider di Google e quindi il tuo sito non apparirà in nessuna ricerca).
  2. Verifica dei tag SEO e dei fattori On-page per verificare che il sito sia SEO Friendly. Questa verifica, con tool gratuiti, può essere effettuata solo per una pagina alla volta. Per farlo vai su Seotesteronline e inserisci l’url della pagina che vuoi analizzare. Il tool ti darà un’indicazione del livello SEO per la pagina analizzata e alcuni suggerimenti su come migliorarla.
  3. Verifica il posizionamento del sito su Google. Per analizzare il posizionamento del tuo sito puoi seguire due vie. La prima è quellla di aprire il browser in anonimo ed eseguire ricerche relative ai tuoi prodotti/servizi su Google. Se il tuo sito è nei primi 9 risultati (prima pagina), allora si sta posizionando bene per quel determinato prodotto/servizio. Esegui questa ricerca per ogni prodotto/servizio che vendi. Per un’analisi più veloce, il consiglio è quello di utilizzare Ubersuggest, il quale ti fornisce una lista indicativa di parole chiave sulle quali il tuo sito è posizionato.  Ne parleremo meglio tra poco.

N.B. Essere presenti in prima pagina se ricerchi il nome della tua attività non significa che il tuo sito è posizionato. Apparire è un po’ come avere l’insegna fuori dal tuo negozio. Certo, questo ti garantisce un minimo di visibilità ma se non conoscono la via in cui ti trovi, difficilmente i clienti arriveranno da te.

Tool Tutto in Uno per analisi siti web (analizza il sito in meno di 1 minuto)

Siamo finalmente arrivati ai tool per un’analisi veloce e funzionale. So che non aspettavi altro! Ecco quindi  3 dei migliori tool per analizzare un sito web.

Questi tool di analisi sito web, tutti gratuiti, sono estremamente indicativi. Danno infatti un’indicazione generale sullo status del tuo sito internet. Tuttavia, possono farti capire da subito se il tuo sito va bene così o se ha bisogno di qualche intervento.

Ubersuggest

Ubersuggest è tra i tool gratuti che preferisco. Sviluppato da Neil Patel (uno dei migliori SEO al mondo), risulta molto utile a tutti coloro che non possono permettersi un tool professionale a pagamento.

Il tool è molto semplice. Clicca su https://app.neilpatel.com/it/seo_analyzer/site_audit, inserisci il tuo dominio, seleziona la lingua e fai click su “Ricerca”.

Il risultato sarà qualcosa di simile.

Analisi sito web SEO Ubersuggest

In un batter d’occhio avrai a tua disposizione le indicazioni su: punteggio SEO, livello di velocità del sito, traffico organico stimato e parole chiave su cui è posizionato il sito.

Cliccando su ognuno dei risultati, “Punteggio SEO On-page”, “Traffico organico mensile”, “Parole chiave organiche” e “Backlink” si potrà avere una panoramica più dettagliata. Se clicchi su “Parole chiave organiche” potrai per esempio vedere il posizionamento del tuo sito sulle ricerche Google.

Seositecheckup

Seositecheckup agisce una sola pagina per volta e punta maggiormente su SEO, usabilità, velocità e sicurezza.

Inserendo l’url di riferimento, il tool scannerizza la pagina e redige un report dettagliato con un punteggio da 0 a 100 e consigli utili su come migliorarlo.

tool analisi seositecheckup

Tool analisi sito web di Ionos

L’ultimo tool che voglio presentarti è quello realizzato da Ionos. Questo tool presenta un’analisi veloce e funzionale del sito. Manca però un’analisi approfondita lato SEO e posizionamento.

Il consiglio è quindi di usarlo in abbinamento con Ubersuggest, così da avere una panoramica più chiara ed estesa.

tool analisi sito internet ionos

Cosa fare per avere un sito web che lavora davvero e porta risultati

Ora che hai analizzato il tuo sito internet, riscontrato le criticità su cui lavorare e ottenuto una panoramica generale dello stato attuale, andiamo a vedere le prinicpali attività per far lavorare bene il tuo sito web. Un sito che lavora bene porta infatti nuovi clienti (contatti per preventivi o vendite dirette) e rende visibile la tua attività agli utenti che ricercano i tuoi prodotti/servizi online.

Fai un restyling del sito e migliora l’esperienza utente

Se l’esperienza utente all’interno del sito non è ottimale, se il tuo sito web non è responsive o ancora se l’immagine mostrata risulta antiquata; effettuare un restyling del sito internet può essere la migliore soluzione. Grazie al restying potrai migliorare tutti i punti critici del tuo sito: grafica, sicurezza, contenuti, posizionamento.

Naturalmente il restyling dev’essere eseguito da un professionista, altrimenti rischi di ritrovarti con un sito ancora peggiore di quello attuale!

Con Strategiko offro un servizio professionale per la creazione e restyling di siti web. Se vuoi saperne di più, calcolare il costo o ricevere un preventivo personalizzato puoi visitare la pagina dedicata alla realizzazione siti web professionali.

Aggiorna i contenuti, rendi sicuro il tuo sito internet e Crea un Blog

Se i tuoi contenuti sono vecchi e non aggiornati, se presentano errori di battitura o se risultano poco chiari, la soluzione è quella di aggiornarli con l’aiuto di un Copy. Aggiornando i tuoi contenuti riuscirai a presentarti al meglio a tutti i potenziali clienti e darai un segnale di “freschezza” a Google (il quale passerà più volentieri sul tuo sito con un conseguente miglioramento del posizionamento SEO).

Grazie ad un blog aziendale con sezione News potrai mantenere sempre aggiornati i tuoi clienti acquisiti e potenziali. Qualsiasi novità, comunicazione o nuovo prodotto sarà subito visibile a tutti i tuoi visitatori.

Per quanto riguarda la sicurezza, un sito internet sicuro è ormai d’obbligo al giorno d’oggi. Per installare il certificato SSL e abilitare il sito in HTTPS, ti consiglio di rivolgerti ad uno specialista. Se non sei pratico infatti, rischi di fare qualche “pasticcio” e danneggiare il posizionamento del tuo sito o la navigazione interna.

Se necessiti di un professionista per rendere sicuro il tuo sito internet, sentiti libero di contattarmi. Sistemeremo il tuo sito web in meno di 48 ore! ;)

Per saperne di più e attivare un servizio professionale, ti invito a visionare la pagina dedicata al servizio di gestione blog e manutenzione siti web e richiedere un preventivo senza impegno per il tuo progetto.

Affidati ad un SEO per il posizionamento

Battere la concorrenza su Google tramite il posizionamento del tuo sito web è un’attività delicata ed estremamente importante. Come tale, non può essere affidata al primo che capita. La SEO è un’attività che necessita infatti di continuità e se fatta in modo sbagliato può non portare risultati o peggio, danneggiare il tuo sito internet. Se vuoi un servizio specializzato e incentrato per scalare le SERP e farti trovare ai primi posti per le ricerche d’interesse su Google, ti invito a richiedere il mio servizio di Specialista SEO.

Analisi sito web: contattami!

Con questo è tutto! 

La mini guida per l’analisi del tuo sito web finisce qui. Se non ti accontenti di una semplice analisi con i soliti tool online ma vuoi un’analisi approfondita del tuo sito web completa di SEO Audit scrivimi tramite il modulo di contatto sottostante. Sarò felice di fornirti una consulenza ed un preventivo senza impegno per il tuo sito internet.

Compila il modulo per info e preventivi 

Ti ricontatterò in meno di 24 ore.